Portfolio   2010 Alessandro Procaccioli. All Rights Reserved Il Piccione di Julius, tecnica mista su intonaco, due pannelli, cm 153 x 102 ciascuno, 2016  Nel 1907 Julius Neubronner inventò una particolare tecnica di fotografia aerea. Ebbe l’idea di attaccare ai piccioni un’imbragatura in alluminio che supportava un apparecchio fotografico in miniatura, di peso tra i 30 e i 70 grammi, messo a punto per scattare delle foto a intervallo regolare. La sua idea era di servirsi di questo sistema per seguire i tragitti compiuti dai suoi piccioni. Dopo alcune vicissitudini, depositò un brevetto nel 1908 e incominciò a rendere redditizia la sua invenzione vendendo le foto scattate sotto forma di cartoline postali. L’opera trae spunto dall’esperienza di Neubronne: da un lato il piccione è oggetto, l’elemento osservato e fissato, inquadrato in una cartolina; dall’altro è soggetto, elemento che coglie una visione e restituisce il suo punto di vista su un esterno, poco importa se naturale o antropico. I testi presenti nel sito sono di Katia Cappellini